lunedì 6 maggio 2013

Posto rock concert cercasi

Scarto gli eventi come se fossero petali di margherite. Sono tutti incompatibili con il mio schedule. Incompatibili. Ho creato un network al riguardo. Ci sono persone da fuori che incoraggiano la mia ricerca. Questo venerdì ci dev'essere qualcosa in città. Una band postrock semi sconosciuta in grado di scuotermi i nervi. Un parco piccolo, minuscolo va bene. Non pretendo altri spettatori: la guardarobiera, il barista e due avventori anonimi. Non posso aspettare fino al 12 maggio. In quel giorno sarò ad acclamare i Sigur Ros. Venuti da lontano lontano. Devo prepararmi all'evento, altrimento sverrò durante l'esecuzione. Tokyo se mi vuoi bene organizza qualcosa di speciale per il prossimo venerdì sera. Ci dev'essere musica. Il resto non importa. E' un desiderio legittimo dopotutto ti ho sopportata per 4 anni. Dai, dobbiamo festeggiare, non prenderla sul personale. Quando pedalo con la bici verso Nakameguro è ancora un piccolo paradiso quello che mi regali. Ti ringrazio, ma non mi basta un pasto caldo e succulento. Desidero perdermi in suoni densi di sentimento. Questa notte, domani e nelle sere a venire. Ho deciso di aprire il mio cuore al post rock. Lui saprà curare le mie ferite. Nuove melodie e dimenticherò il parco della Pellerina. Lo giuro. Sarò impeccabile quando dovrò esserlo. Non farò una piega. Ma quando il palco vibrerà ci sarò anch'io tempo permettendo. Vorrei che anche i miei amici ci fossero. Ma forse pretendo troppo da te Tokyo. E allora ballo da solo. Fino a interiorizzare il meccanismo.

Nessun commento: