lunedì 22 novembre 2010

Ricomincio


Ricomincia la mia vita da comparsa precaria. E' come un lungo tuffo indietro nel tempo. Allora la dimensione del sogno e la realtà si mischiavano così frequentemente da non saper distinguere l'una dall'altra. Sul set ho conosciuto uno dei miei migliori amici. Ho incontrato un ragazzo con un grande sogno che anni dopo si è realizzato. Ho diviso delle ore preziose con il mio ex coinquilino fuori da casa. Era faticoso riuscire a trascinarlo fuori dall'appartamento ma per i film faceva un'eccezione. Ho brindato con un finto cocktail sotto la luce dei riflettori di una discoteca. Ho visto esplodere una macchina e un angelo infuocato scendere dal cielo durante un rave party. Ho sollevato macigni veri dentro una fabbrica dimessa. Dovevo lanciarli con criterio ad un altra comparsa ma ho rischiato di fargli del male perchè non avevo idea di come calibrare la traettoria. Ho fatto il passante . A volte si usava anche la bicicletta. Costumi sempre troppo grandi per la mia taglia. Una volta mi hanno addirittura tagliato i capelli. Mia madre registrava tutte le mie prodezze. Rimpiango che siano stati trasmessi su canali Fininvest ma del resto anche l'amata Lady Oscar era di casa a Palazzo dei Cigni. Domani sveglia alle sei per una gita in montagna. Riprese dalle otto alle cinque. Senza sosta se conosco bene i giapponesi. Mi aspetto di provare lo stesso smarrimento iniziale al momento del raduno. Le stesse facce assonnate di quando si girava all'alba. La stanchezza della giornata sulle spalle. La soddisfazione di essere in un film anche se sconosciuti. Attendo con ansia la scena in cui riconoscerò un altro me stesso sullo schermo.

Nessun commento: