lunedì 16 agosto 2010

Itabashi Art Museum "The secret box of letters"


E' un museo un po' fuori mano. Si abbandonano i grovigli di Ikebukuro e si aspetta un bus che tarda ad arrivare. Il sole è forte, abbagliante. I contorni dell'edificio restano nitidi contro il cielo azzurro. Creature fantastiche accolgono i visitatori all'ingresso e li conducono nel mondo della scatola magica. Esseri scaturiti da singole lettere alfabetiche. E' il capolavoro di una letteratura non scritta. Il colore e le immagini sopperiscono all'assenza di parole. Non guasta la ridondanza di materiale pubblicitario, locandine, carta da lettere raffiguranti i personaggi della storia. E' il progresso dei tempi che li rende famosi, senza tuttavia banalizzarli al ruolo di testimonial di un evento commerciale. Sopravvivono come esseri di un'epoca primordiale che esiste solo in alcuni libri per l'infanzia ormai perduti anche loro chissà dove. E' il trionfo dell'immaginazione di un vero artista. Nel mio paese preferito. E' un altro tassello di un destino che ci ha reso vicini. Bravo Philip

Doveva essere una sorta di post per pubblicizzare l'evento. Però l'esposizione è terminata ieri. Almeno a Tokyo. Continua a Nishinomiya, museo Otani

http://www.philip-giordano-pilipo.com/

Nessun commento: